Il Misterioso Caso Peter Proud

il Misterioso Caso Peter ProudThe Reincarnation of Peter Proud
USA 1975

regia: J. Lee Thompson      durata: 103min
cast: Michael Sarrazin – Jennifer O’Neil – Margot Kidder – Cornelia Sharpe – Paul Hecht

peter proud 01

Peter Proud è un giovane professore universitario, che conduce una vita serena e poco impegnativa tra le lezioni di Storia e gli incontri con l’amante Nora, anche lei professoressa. Le cose hanno una brusca svolta quando Peter comincia ad avere incubi molto realistici su di lui che nuota di notte in un lago. Di sogno in sogno si aggiungono particolari agghiaccianti: nell’acqua (in cui è nudo) viene raggiunto da una donna in una barca e, dopo una breve colluttazione, “si vede” morire sul fondo del lago dopo essere stato colpito ripetutamente con un remo.
Oltre a ciò, cominciano ad ossessionarlo sprazzi di ricordi che non sono suoi: un campanile, un ponte, una statua ed un volto di donna.

peter proud 02

Dopo alcune sedute di ipnosi regressiva, coadiuvato dall’amico dr. Goodman, capisce di essere la reincarnazione di qualcun altro; allora Peter parte per il New England in cerca di risposte per la sua ossessione, seguendo le labili tracce dissepolte dall’ipnosi.

THE-REINCARNATION-OF-PETER-PROUD2

 Lasciato da Nora, che lo crede pazzo e raggiunta una cittadina (dove ritrova il campanile del sogno) l’uomo svolge delle indagini e si convince di essere stato Jeffrey Curtis, eroe della Seconda Guerra Mondiale, morto in circostanze misteriose e che, il volto di donna che riemerge dalla sua mente è quello di Marcia Curtis, moglie benestante di Jeffrey.
Ora a Peter non resta che scoprire chi lo ha ucciso e perchè e per farlo, avvicinerà Ann, sua probabile figlia, finendo per innamorarsene.
Peter è veramente la reincarnazione di Jeffrey? Perchè Jeffrey è stato ucciso?
Domande che avranno una drammatica risposta per il professor Proud.

Il film, tratto dal romanzo di Max Ehrlich, “La Reincarnazione di Peter Proud” (The Reincarnation of Peter Proud 1973) e da lui sceneggiato, ha il difetto di essere un po’ statico (ma anche il romanzo non ha un grande dinamismo), forse a causa della regia di J. Lee Thompson, più avvezzo a girare film su cui non doveva  premere il pedale del freno(“Il Promontorio della Paura” 1962 – “Cerimonia per un Delitto” 1966 – “L’Oro dei Mckenna” 1969 etc…) e quindi un po’ incerto nell’alternare l’atmosfera ad i dialoghi. Tolto questo,  la pellicola è di per se godibile e valida, con alcuni momenti di inquietante suspence.
Ne “Il Misterioso Caso…” si ritrovano tutti i canoni di molta della filmografia “di genere” degli anni ’70; cura della sceneggiatura e del particolare, bravi gli attori, abile la fotografia che filtra con sapienza i toni scuri degli incubi notturni di Peter alla solarità (spinta e falsata) della vita di una cittadina affogata nel benessere di un’alta borghesia ambigua ed ipocrita.

Non un Classico, ma di certo un Cult

….anche perché qui da noi è ormai praticamente introvabile…

commento: Yessss… (recuperatelo e gustatevelo sotto le coperte)

♥♥♥♥♥♥

L’unica traccia in italiano che sono riuscito a trovare è uno spezzone del film dove Peter incontra “sua madre” (la madre di Curtis)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...