Ombre

A volte le affinità non bastano.
Anche se le alchimie sono quelle giuste, le empatie esasperanti e l’attrazione trascinante e disperata, basta poco perchè un sorriso venga scambiato per una sfida ed una frase accolta come provocazione.
Questione di tempi. Tempi e ritmo.
La nostra stessa esistenza si basa su pulsioni temporali e vibrazioni.
A loro dobbiamo il battito del cuore e la nostra consistenza e se si vibra su piani diversi si diventa intangibili agli altri e spesso anche invisibili.
E’ così che il coltello fende l’aria ed il vetro non riflette la sua consistenza.
E così quello che non si riesce a toccare (perché ci sfugge?) e a malapena si vede (vuole nascondersi?) si trasforma in qualcosa di incomprensibile ed ostile.

Forse in un altro tempo ed in un’altra dimensione….ma non ora e non così.

Quindi meglio il Buio.
Nel buio siamo tutti uguali.

Omonero Omocircle


1f8nlu76gr47o32olafce28qr8-66c059bd85320a5292807ca07025f4a8

11 commenti su “Ombre

  1. È anche una questione di scelte, a un certo punto.
    Un ritmo si può subire, ma anche ballare…

  2. Forse oltre all’alchimia, all’attrazione e all’empatia serve anche la volontà.. la volontà di capirsi, venirsi incontro, rendersi disponibili.. forse non è sufficiente nemmeno quella, ma almeno si prova. E se c’è una base, vale sempre la pena tentare, no? 😉

    • Ti ho forse dato l’idea di una persona che si arrende facilmente?
      Arriva un momento però in cui si deve prendere atto dei fatti e prendere delle decisioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...