The Possession

USA 2012

regia: Ole Bornedal
cast: Kyra Sedgwick – Jeffrey Dean Morgan – Grant Show – Madison Davenport

Clyde è un marito divorziato (controvoglia) e molto disponibile a riconquistare la moglie Stephanie che non c’ha pensato due volte a rifarsi una vita e mettersi in casa un antipatico odontotecnico a cinque stelle. Unica consolazione per l’uomo sono le due figlie, Hannah ed Emily e reagisce al suo fallimento matrimoniale viziandole ed assecondandole ogni week-end che passa con loro.
Quindi cosa c’è di meglio che regalare alla piccola “Em” quella scatoletta di legno intarsiato che la giovane ha scovato in un mercatino rionale? Se poi dentro al cofanetto risiede un demone Dibbuk  la “festa” è completa!

Variante ebraica de “L’Esorcista” (mai eguagliato negli anni), con percorsi e stilemi molto simili al cult già citato ed un triste tentativo di ricrearne le atmosfere “intimistiche”. I riferimenti sono espliciti: dal progressivo trasformarsi della personalità della bambina ai tentativi (falliti miseramente) della medicina di dare una spiegazione all’inspiegabile. Bornedal cerca di fare del suo meglio, ma deve arrendersi ad una trama già masticata e digerita decine di volte dal pubblico ed il risultato è una pellicola “dignitosa”, ma entusiasmante quanto un telefilm di serie B.

E’ pacifico: Sam Raimi (qui produttore) non ci azzecca proprio più e scende ancora un paio di gradini rispetto al precedente “Drag me to Hell” (2009) che non fu niente di eccezionale, ma almeno aveva una sua originalità.

Una prece per lui.

♥♥♥♥♥♥

Annunci